Vernici per carrozzeria a marchio LECHLER dal 1858 omologazioni ASI.
Prodotti ausiliari: stucchi, fondi, abrasivi, tamponi lucidatura il tutto delle migliori marche del settore.
Per privati e professionisti.

 

PROCEDIMENTO:

Quante volte vi è successo di trovare l’auto rigata, bollata o con la vernice scheggiata? Tante, purtroppo, possono essere le ragioni: un’uscita male da un parcheggio, una portiera aperta troppo forte oppure anche solo un dispetto per quei 5 minuti di troppo, in cui la macchina è rimasta in doppia fila. Fortunatamente grazie ad alcuni semplici passaggi, potete effettuare voi stessi un ritocco che vi permetterà di avere una vettura come nuova con costi molto contenuti ed abbordabili. Disponiamo di ritocchi a pennello da 50 ml, per danni di piccole dimensioni e bombolette nel formato da 400 ml.

Chiaramente, per effettuare questo procedimento, dovrete individuare il codice colore necessario per il vostro ritocco.

Tutte le vetture sono dotate di una targhetta con codice colore, il problema principale però, sta nell’individuarlo, non essendo del mestiere. Per questo motivo, mettiamo a vostra disposizione questo pdf, in cui sono riportate le più famose case automobilistiche, con il relativo modello dell’auto; una volta trovato questo, vi basterà ricercare l’anno di immatricolazione e successivamente un efficacissimo disegno vi aiuterà a capire dove potrete trovare la targhetta, se nella portiera, nel cofano motore, nel baule o nel vano destinato alla ruota di scorta. Con questo codice, in negozio nel giro di 15 minuti, il vostro ritocco sarà pronto.

 Il colore della vostra auto può essere pastello, metallizzato o micalizzato;

per quanto riguarda gli ultimi due, avrete bisogno di dare anche una mano di trasparente, dopo il colore, che renda lucida la vernice.

Nel caso in cui la vostra macchina fosse già precedentemente verniciata, nel caso in cui la vernice fosse usurata dal tempo o nel caso in cui, semplicemente, non trovaste la targhetta, passate da noi. Per tutti questi casi disponiamo di uno spettrofotometro, uno strumento professionale con il quale si otterrà la formula giusta del vostro colore dell’auto allo stato attuale. In seguito, come nel caso precedente, il vostro ritocco sarà preparato nel formato scelto, con la formula identificata dallo spettrofotometro.

In questo momento, quindi, disponete della vernice per ritoccare la vostra auto; non vi resta quindi che sgrassare bene con alcool la parte interessata e, nel caso di ruggine, passare una carta abrasiva ed un prodotto che ne prevenga la ricomparsa. Una volta pulito il tutto, iniziate pure il vostro ritocco. Ricapitolando:

  1. Identificare il colore e procedere alla verniciatura;
  2. Se metallizzato o micalizzato, dare il trasparente a distanza di 30 minuti.
ANCHE SU AUTO D’EPOCA

In foto: Lancia Flavia Coupé Iniezione

Nelle immagini seguenti:

Alfa Romeo GT Junior

 

Lotus Elite d’epoca

Lotus Elise del 1996

FONDELLO Alfa Romeo

Riproduzione del colore originale di un fondello Alfa Romeo d’epoca

 
NON SOLO AUTO..
NON SOLO MOTO..

ANCHE SU FURGONI, BICICLETTE E MOLTO ALTRO!
I DIFETTI COMUNI CHE POSSONO VERIFICARSI IN FASE DI VERNICIATURA

BUCCIATURA: Presenza di una superficie non uniforme e granulosa (chiamata anche buccia d’arancia) data da un’imperfetta tecnica di applicazione del colore o da una vernice troppo densa, dall’utilizzo di diluenti di scarsa qualità o non adatti al tipo di materiale oppure dal poco tempo trascorso tra una mano e l’altra di colore. Rimedio: Aspettare una completa asciugatura, dopodiché carteggiare con carta fine e lucidare e, se necessario, ripetere nuovamente la verniciatura.

RAGGRINZIMENTO: Presenza di zone raggrinzite sulla superficie del film di vernice, dovute a verniciature originali sensibili ai solventi o non perfettamente indurite oppure da un utilizzo di fondi non corretti. Rimedio: nel caso di piccoli difetti carteggiare con carta abrasiva a grana fine e lucidare; per problemi molto evidenti carteggiare con grana maggiore, più in profondità e in questo caso ripetere la verniciatura.

CRATERI O SCHIVATURE: Presenza di crateri o schivature. Ad esempio la superficie trattata risulta inquinata da oli o siliconi presenti nell’ambiente. Lubrificanti spray, lacca per capelli, profumi ecc.. contengono siliconi e potrebbero causare questo problema di verniciatura. Per evitare questo tipo di difetto si raccomanda una pulizia accurata della superficie prima della verniciatura e l’utilizzo di uno specifico prodotto anti-silicone. Rimedio: aspettare una completa asciugatura e rimuovere il prodotto carteggiando la superficie. Successivamente riverniciare.

PRODOTTI PER LA PULIZIA DELLA VOSTRA AUTO

In negozio disponiamo di una serie di prodotti per la pulizia dell’auto, anche per privati. Alcuni esempi: pulitore e sgrassatore per uso professionale, consigliato per pulire e sgrassare utensili, macchinari e pistole per estrusione oppure protettivo lubrificante e lubrificante a secco. In altre parole, abbiamo tutto ciò che è indicato per una pulizia precisa e minuziosa!

Clicca qui per saperne i più!

  • CRISTAL LUX speciale “estate” – versando circa metà flacone nel serbatoio del lavacristalli, rimuoverà i moscerini dal parabrezza senza danneggiare le guarnizioni in gomma;
  • HIGIEN AIR biologico FRESH – igienizza, profuma, elimina i cattivi odori dall’abitacolo della vostra auto. Compatibile con tutti i rivestimenti in panno o pelle;
  • ANTIAPPANNANTE Spray Line – evita l’appannamento dei cristalli della vostra auto;
  • BIANCO TARGHE Sistar – vernice appositamente formulata per la manutenzione delle targhe di tutti i veicoli;
  • Sgrassatore TEEXOL – sgrassatore concentrato universale, ottimo nella pulizia generale di rivestimenti in pelle, superfici smaltate, piastrelle, inox e tutte le superfici lavabili. Eccellente per eliminare sporco da pezzi metallici, attrezzature pesanti ed industriali, cerchioni auto, macchine operatrici, ecc..

In conclusione, per questi (e molti altri) prodotti, passate a dare un’occhiata!

TANKERITE® Oldtimer pharmacy

Questo kit viene utilizzato per il trattamento e la bonifica dei serbatoi. Offre triplice protezione: antiruggine, sigillante ed isolante ed è indicato per ripristinare il corretto funzionamento del serbatoio, dopo anni di usura.

La sua particolare formula è in grado di creare un film protettivo anticorrosivo che resiste a solventi e alla benzina.

Il kit è disponibile nei formati piccolo, medio e grande, rispettivamente indicati per i serbatoi da 8/10 litri, per 20/25 litri e, infine, per 50/55 litri.

Come utilizzare il kit?

Diversi sono i passaggi da effettuare, per ottenere un risultato ottimale.

  1. Per prima cosa, prepariamo il nostro supporto. Dopo aver rimosso i rubinetti della benzina, tappare i fori con spinotti di legno, sughero o stoffa pressata e proteggere il tappo carburante in una guaina di polietilene leggero o simili.
  2. A questo punto procediamo con la fase di decapaggio della ruggine. Introdurre l’antiruggine ed agitare. Chiaramente, in caso di serbatoi molto usurati con forti incrostazioni di ruggine, agitare ripetutamente in modo energico. La ruggine normalmente, in base al suo livello di avanzamento, sparisce dopo un paio d’ore. Una volta terminato questo procedimento, risciacquare abbondantemente il serbatoio con acqua corrente. Asciugare il serbatoio con aria compressa o aiutandosi con un ulteriore lavaggio di alcool etilico a 90°, il quale è in grado di assorbire tutti i residui di umidità all’interno del serbatoio. Nel caso in cui all’interno del nostro supporto, siano stati utilizzati additivi oleosi, procedere anche con un lavaggio sgrassante con diluenti nitro o acetone.
  3. Fase di incapsulamento: il kit che avete tra le mani è pronto all’uso, ma è comunque possibile utilizzarne una quantità ridotta a seconda delle vostre esigenze (ad esempio, kit grande per serbatoio piccolo). Rispettare sempre la giusta percentuale di catalisi: 1 parte di catalizzatore, 3 di resina. [Ogni 75 grammi di resina, sono necessari 25 grammi di catalizzatore]. Prima dell’uso, agitare bene il catalizzatore e lo smalto. Volendo, è possibile anche travasare tutto il prodotto in un secondo contenitore al fine di riuscire ad amalgamare bene il tutto; se necessario, rendere il composto più fluido versando al suo interno il 5-10% di diluente nitro.

A questo punto versare il composto ottenuto all’interno del serbatoio e ruotarlo più volte e lentamente su tutti i lati per permettere una migliore distribuzione ed adesione. Reclinare in avanti il serbatoio per evitare di otturare i fori benzina con la resina. Il ciclo Tankerite essicca in genere in 24/48 ore ed è necessario farlo essiccare a temperatura ambiente. Ci raccomandiamo di NON UTILIZZARE BENZINA PRIMA DI UNA SETTIMANA!

 

Ancora dubbi in merito al suo utilizzo? Clicca qui.

VANTAGGI
  • protegge e fornisce un ottimo isolamento termico con uno strato di materiale sottilissimo;
  • ideale per l’isolamento di tubi, serbatoi e parti difficili degli impianti;
  • basso costo e facilità di applicazione;
  • eccellente adesione ad acciaio, alluminio, pvc, legno, fiberglass, cemento, materie plastiche e tanto altro..
INFORMAZIONI TECNICHE GENERALI
  • non utilizzare il prodotto con temperature al di sotto dei 10° in quanto il freddo paralizza ogni processo di catalisi; nel caso di utilizzo a temperature elevate (+30°) raffreddare il contenitore dove si mescola;
  • effettuare il lavaggio attrezzi solo con solvente alla nitro;
  • NON GETTARE I RESIDUI NELLE FOGNATURE ma smaltirlo in maniera sicura;
  • la resina non ha data di scadenza, ma il catalizzatore va usato entro 2 anni dalla data di acquisto.
CONSIGLI PRATICI
  • in caso di screpolature e piccoli fori, applicare un tampone di nastro adesivo per impedire fuoriuscite;
  • è possibile eseguire più trattamenti in diversi tempi, all’interno dello stesso serbatoio;
  • nel trattamento di serbatoi di grandi dimensioni, diluire il prodotto catalizzato con un solvente nitro al 5-10%.

NOVITÀ

Finalmente in negozio anche il PENNARELLO DA RITOCCO!

Ciao!
Come possiamo esserti utile?
Powered by